ONE NATION, ONE DESIGN: H22

VeleRosa e H22 Racing AcademyLe VeleRosa si presentano al Campionato Nazionale H22 (H22 One Design) in formazione ridotta e un po’ modificata: prima volta in regata insieme, prima volta sul H22.
L’atmosfera è un bel mix di allegria da gita tra compagne di scuola, agevolata dall’accogliente camera della foresteria vista lago messa a disposizione dall’AVAL – CDV di Gravedona, adrenalina da regata e concentrazione per la sfida.

Le cinque velette alternano momenti di estrema serietà, per la preparazione di barca e regate, a momenti di scherzo, prendendosi in giro e sorridendo per le battute.

Si divertono, ma allo stesso tempo, quando necessario, la concentrazione è massima.

Neanche la botta di vento di venerdì, che fa diventare livido il lago mentre scarica la sua rabbia sulle barche ormeggiate al moletto della base, neanche il freddo e la pioggia fanno desistere le fanciulle, che al primo raggio di sole approfittano per fare qualche manovra in barca.

L’obiettivo è sfidante, sanno che la flotta è esperta, composta da regatanti pluriennali di H22 e abili conoscitori del Lago di Como.

Le regate di sabato e domenica si rivelano impegnative, il vento non è mai teso, ma instabile, rafficato, un ballerino instancabile che cambia continuamente intensità e direzione.
In acqua gli avversari sono spietati senza dimenticare il “fair play”. A terra le VeleRosa sono coccolate e quasi viziate da una Classe molto ospitale.

Le velette riescono a collezionare delle emozionanti partenze in “pole position” e a rimanere nella flotta durante i giri di boa affrontando il corpo a corpo con le altre barche, migliorando ad ogni regata.

La classifica non è memorabile, ma allineata alle aspettative.
La sorpresa è nel divertimento, l’H22 va conosciuto, sentito sulla pelle, studiato, ma nel frattempo le ore scorrono veloci, ci si stanca, ma si sorride.
L’H22 reagisce, risponde, suggerisce se lo si sta regolando nel modo giusto, si ferma quando c’è qualcosa che non va e regala la gioia di ripartire subito non appena si corregge la conduzione. E’ un equilibrio leggero tra i movimenti dell’equipaggio, la regolazione delle vele e la messa a punto del rigging, è un divenire che cambia ad ogni istante, ad ogni onda e ad ogni raffica.

I consigli, i suggerimenti e le informazioni di Roberto Spata, della H22 Racing Academy, sono preziosi, fondamentali ed essenziali per affrontare la competizione.

Questa primo assaggio di H22 si rivela entusiasmante per le VeleRosa, tanto che già iniziano a pensare a regate future, chissà…

Per il momento la sfida si sposta verso i Mondiali di X35 a Scarlino dal 29 agosto al 03 settembre 2016, che regaleranno nuove grandi emozioni da vivere insieme.

“Stay tuned, stai con le VeleRosa!!!”
(di Licia Bologna)