Dal Tigullio con furore

Fresche di Podio del Campionato Mondiale X35, le VeleRosa ritornano in barca per le regate del Campionato Invernale del Tigullio.
Complice una congiuntura astrale nefasta, sabato 12 novembre si ritrovano in SETTE in banchina, sottopeso e senza alcuni ruoli chiave.
Partono riti propiziatori del “poco vento” che inizialmente si rivelano fin troppo efficaci, tanto che la prima prova viene annullata per una fastidiosa calma piatta.
La domenica però la situazione è completamente diversa, di aria ce n’è.
Come se non bastasse il vento non è stabile, continua a saltare da direzioni diverse, comportando sconvenienti chiazze sul campo di regata, che complicano la vita alle velette, a cui si aggiungono raffiche e onde che colpiscono la prua di Ready X Sea, l’X35 di BlueProject.
Il sole si tuffa nella foschia del cielo e le montagne che incorniciano Chiavari sono sovrastate da nuvoloni neri e minacciosi.
Le velette non si lasciano intimidire, ovviamente, affrontando con grinta le due regate della giornata.
Durante le manovre la coordinazione e la collaborazione da prua a poppa è massima e vitale, le VeleRosa insieme diventano una grande “Dea Kali” capace di arrivare ovunque sia necessario.
Brave VeleRosa, che difendono un terzo posto dalle insidie di avversari tostissimi.
Le rivedremo il 26 novembre, sempre sul pezzo, intanto…

“Sail tuned, sail with VeleRosa!!!”
(di Licia Bologna)